Tutino: Sospensione sciopero della fame per il diritto al referendum

butta

“Di fronte alle azioni illegali compiute dal Governo contro l’Istituto referendario, l’inerzia dei poteri della Repubblica, dalla magistratura al supremo magistrato, il Presidente Mattarella, è proseguita colpevolmente.
Tuttavia, il fronte che attenta all’istituto referendario è al momento incrinato da un crescente movimento di opinione pubblica, dagli scandali, e dalle azioni giudiziarie intraprese dai radicali presso il TAR.
Di fronte a queste novità interrompo lo sciopero della fame, intrapreso dal 5 Aprile con l’aiuto dei compagni milanesi Rubagotti e Figus.
Nei prossimi giorni continueremo a puntare sia sull’accorpamento tra Referendum ed elezioni amministrative, sia sul raggiungimento del Quorum.
L’obiettivo, ancora una volta, non è la vittoria sul singolo quesito, ma una strategia di rilancio della scheda referendaria, come antidoto al regime ed alle sue mutazioni.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...