#SabatoxFabrizio: i sabati finiscono qui

#SabatoxFabrizio: i sabati finiscono qui #FabrizioPellegrini @RadioRadicale #radicali @RadicalParty @AglAbruzzi @PaoloIzzo

immagine

Stop.

Oggi abbiamo ricevuto una lettera da Vincenzo di Nanna che insieme a Giuseppe Rossodivita (che era in copia) è il legale di Fabrizio Pellegrini. Lettera che sarà loro scelta rendere pubblica o no.

Contiene la richiesta di Pellegrini di sospendere immediatamente la nostra iniziativa.

Ovviamente sono già partite le telefonate ai digiunatori dei prossimi sabati per avvisarli che si finisce qui. Lo dobbiamo a compagni di lotta che forse sono diventati anche amici in questo percorso.

L’obiettivo è sempre stato aiutare anche altri attraverso la lotta per lui ma il rispetto per la sua volontà e la sua difesa legale viene prima di tutto. Difesa legale che, abbiamo sempre ricordato, è fatta gratuitamente da 2 compagni avvocati che ne hanno ottenuto la scarcerazione e poi il trasferimento a Bologna.

Tanto che siamo partiti proprio da quello che ha detto Rossodivita a Radio Radicale il 3 agosto scorso.

io auspico davvero che tutti coloro che hanno dato luogo a iniziative in questo momento in cui Fabrizio era detenuto ora non spariscano e non diciamo ritengano che il problema è risolto perché il problema di Fabrizio non è affatto risolto perché bisogna far fronte appunto al problema della sua terapia

2:39

http://www.radioradicale.it/scheda/483084/intervista-a-giuseppe-rossodivita-sulla-vicenda-di-fabrizio-pellegrini

e abbiamo incentrato le richieste su 2 punti concordati con Di Nanna dopo averlo incontrato al congresso: l’applicazione della legge regionale e la nomina del Garante (fermiamo anche questa).

Il decreto attuativo conquistato pochi giorni fa non aiuta Pellegrini ma aiuterà almeno qualcuno dei malati abruzzesi a non doversi rivolgere al mercato illegale per avere il farmaco necessario a loro: dopo 2 anni è meglio qualcosa che nulla.

Speriamo ora di avere presto buone notizie sulle condizioni di Pellegrini che seppur in esilio in Emilia Romagna avrà sicuramente accesso alla cannabis che gli è necessaria.

Gianni Rubagotti
Paolo Izzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...