Lettera aperta al Presidente del Consiglio Comunale sui Giardini Pannella

#GiardiniPannella: Lettera aperta a Presidente Consiglio Comunale @PaoloIzzo    @radicalimilano @RadioRadicale
immagine
Egregio Presidente Bertolé,

come Lei sa, il 22 settembre scorso il consiglio comunale di Milano è stato chiamato a votare su una mozione, avente come prima firmataria la VicePresidente del Consiglio Buscemi e tantissimi altri firmatari di tutti gli schieramenti, che recitava

“IL CONSIGLIO COMUNALE DI MILANO CHIEDE AL SINDACO ED ALLA GIUNTA
di attivarsi per ottenere, ai sensi dell’articolo 4 della legge n. 1188/1927, la deroga da parte del Ministero dell’Interno al divieto posto dagli artt. 2 e 3 della medesima legge al fine di intitolare a Marco Pannella i giardini di Piazza Aquileia.”

L’Assessore Del Corno durante la discussione ha dichiarato “La Giunta si rimette al parere che verrà espresso dall’aula”.

E l’Aula il suo parere l’ha dato con 37 voti favorevoli, 3 astensioni e nessun voto contrario.

A Novembre oramai iniziato apprendiamo però che la Giunta non ha ancora nemmeno discusso la richiesta fatta dal Consiglio Comunale da Lei presieduto, Consiglio che come Lei meglio di noi sa rappresenta tutta la città e non solo uno schieramento.

Egregio Presidente, noi non le chiediamo di condividere il nostro giudizio positivo sulla figura di Marco Pannella, che Le ha illustrato molto meglio di come noi potremmo la sua VicePresidente Buscemi, quando ha spiegato perché la figura del leader radicale meriti una eccezione alla legge, nei modi previsti dalla legge stessa.

Noi non le chiediamo nemmeno di condividere la nostra convinzione che il problema giustizia è battaglia da portare avanti qui e ora e non fra 10 anni, anche se tanti sono i detenuti delle carceri milanesi fra gli oltre 15.000 che hanno digiunato il 5 e il 6 novembre per appoggiare la marcia per l’Amnistia del Partito Radicale e il Consiglio rappresenta anche loro.

Sappiamo che lei ha un compito diverso e gravoso: quello di difendere il diritto di ogni eletto in Consiglio, sia esso di maggioranza o di opposizione, a svolgere il suo ruolo nel Consiglio stesso.

Presidente, non fa parte di questo diritto anche quello di avere una risposta in tempi ragionevoli dalla Giunta Comunale, quando il Consiglio fa una richiesta, tra l’altro praticamente all’unanimità?

Cordiali Saluti,
Gianni Rubagotti, Segretario Associazione per l’Iniziativa Radicale “Myriam Cazzavillan”
Paolo Izzo, radicale, giornalista e scrittore
Michele Capano, tesoriere di Radicali Italiani
Giorgio Inzani, ex-consigliere regionale radicale
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...