Capucci, chi era il nostro concittadino onorario?

Capucci, chi era il cittadino onorario di #PadernoDugnano?  @pad_dugnano

immagine
Negli anni 80 Paderno Dugnano ha dato la cittadinanza onoraria a Capucci, era il periodo in cui i 3 maggiori partiti (Dc, Pci e Psi) erano a favore dell’OLP di Yasser Arafat, che non aveva ancora tolto dal suo statuto la cancellazione di Israele come suo obiettivo. Nel giorno della sua morte e in preparazione alle celebrazioni da eroe che anche dal centrodestra padernese (che non ha mai ridiscusso questa onorificenza) mi limito a riportare quanto dice wikipedia di lui. E ognuno valuti quanto onore venga dato dal defunto alla nostra Comunità. Gianni Rubagotti

https://it.wikipedia.org/wiki/Hilarion_Capucci#L.27arresto_per_contrabbando_di_armi

L’arresto per contrabbando di armi

Il 18 agosto 1974 Capucci venne arrestato dalla polizia israeliana per contrabbando di armi: a bordo della sua limousine Mercedes Capucci stava introducendo dal Libano alla Cisgiordania fucili automatici, pistole, esplosivo TNT, bombe a mano e munizioni.[5] Un tribunale israeliano lo dichiarò colpevole di servirsi del suo status di diplomatico per rifornire di armi l’Esercito di Liberazione della Palestina e lo condannò a dodici anni di reclusione.[6][7] I governi di Iraq, Egitto, Libia, Sudan e Siria lo celebrarono come un eroe ed emisero francobolli con il suo ritratto.

Capucci fu tra i prigionieri il cui rilascio venne richiesto dai terroristi palestinesi (politicamente vicini al Partito Ba’th irakeno) che avevano sequestrato gli abitanti dell’intero villaggio di Yuval in Galilea. Il rilascio di Capucci venne ancora richiesto dai dirottatori del volo Air France 139 nel 1976.

Massimo V, Patriarca dei Melchiti, fu tra i più accesi difensori dell’operato di Capucci. In un’intervista dichiarò:[8][9]

(EN)« Is this Bishop reprehensible if he thought it was his duty to bear arms or help the fedayeen? If we go back in history we find other bishops who smuggled weapons, gave their lives and committed other illegal actions to save Jews from Nazi occupation. I do not see why a man who is ready to save Arabs should be condemned. » (IT)« Questo vescovo è da biasimare perché ha pensato che fosse suo dovere trasportare delle armi o aiutare i Fedayyin? Se andiamo indietro nella storia, troviamo altri vescovi che hanno contrabbandato armi, rischiando la propria vita, e hanno commesso altre azioni per salvare Ebrei dall’occupazione nazista. Non vedo perché un uomo disposto a salvare degli Arabi dovrebbe essere condannato. »

Le autorità israeliane si trovarono di fronte ad un dilemma. Attraverso il suo avvocato di Ramallah, Aziz Shehadeh, e soprattutto attraverso i canali diplomatici della Chiesa cattolica, Capucci era riuscito a creare intorno a sé una rete di pressione internazionale che richiedeva il suo rilascio. D’altra parte Israele temeva che l’arcivescovo, una volta liberato, potesse diventare una sorta di eroe politico nei Paesi arabi, come era capitato nel caso del pastore anglicano Elias Khoury, catturato dalla polizia israeliana nel 1969 dopo che con un commando terrorista aveva piazzato una bomba nel supermercato Supersol di Gerusalemme, ed espulso in Giordania dove aveva ricevuto accoglienza trionfale (venne anche nominato vescovo di Amman). Alla fine, l’arcivescovo Capucci venne liberato nel 1978 dopo un deciso e insistente intervento della Santa Sede sul governo israeliano.[5]

Papa Paolo VI aveva promesso al Presidente di Israele Ephraim Katzir e ai primi ministri Rabin e Begin che Capucci si sarebbe ritirato in un monastero in America latina, non sarebbe più tornato in Medio Oriente e soprattutto non avrebbe più avuto contatti con l’OLP. Capucci giunse a Roma in aereo, e quattordici mesi più tardi ruppe le promesse ritornando a Damasco, per partecipare a una riunione dell’esecutivo dell’OLP. Da qui, egli passò in Iran, dove tenne un pubblico discorso di elogio dell’ayatollah Khomeini che da poco aveva conquistato il potere assoluto nella Repubblica Islamica.[6]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...