Citazioni da “Che cos’è la non violenza” Di Lanza Del Vasto

Citazioni da Che cos’è la non violenza Di #LanzaDelVasto

lanzadelvasto

 

Che cos’è la non violenza“, Lanza Del Vasto, Jaca Book, 1979

“Qualunque cosa accada il nonviolento non deve perdere mai il buon umore o la speranza di vedere l’uomo di fronte a se, armato di insulti e di manganelli, calmarsi, anzi informarsi a sua volta” pag 9 (La questione di vivere e lo spirito di non violenza di Michel Random)

“abbiamo sempre coraggio sufficiente per sopportare i mali altrui” (Chamfort) p.18

“Da cosa si riconosce il non violento?
Da fatto che è gentile e dolce? Dal fatto che dice sempre sì, sì?
Ebbbene, no!
Dalla sua pazienza, dalla sua calma imperturbabile?
No perché non basta, per essere non violento, non essere violento.
E’ non violento chi mira alla coscienza.
E se per colpire la coscienza dei furibondi solo la calma conviene, li stupirà con la sua umile serenità sotto gli insulti e se per scuotere gli inerti, vanno meglio le grida, le ingiurie e i colpi troverà il coraggio della collera”(3) p.27

“La non violenza è il contrario della giustificazione dei cattivi mezzi in base al fine buono, è l’adattamento dei mezzi a fine e se i fine è giusto anche i mezzi devono esserlo.
Gandhi insegnava che i mezzi e fini sono legati tra loro come la semente è legata all’albero” p. 33

“Cos’è che chiamiamo scatenamento della Violenza Leggittima?
La Guerra!
E si noti bene che parliamo di Violenza Legittima, ché della violenza illegittima, di quel che viene dall’odio, dalla gelosia, dalla invidia, dalla cupidigia, dalla collera e da altre cattiverie, la morale se ne occupa ma la non violenza non ci fa quasi alcun caso” p 37

“Risposta. non dico niente.
Lo stesso. Perché?
Risposta. Se non è stato a sentire quel che abbiamo detto dall’inizio fino ad ora, che probabilità avrei di essere ascoltato adesso?” p 59

“come impedire ai due Blocchi di scodellare nuove bombe e poi di buttarsele al di sopra delle nostre teste e usandoci come intermediari?
Il tempo stringe in effetti. Un saggio diceva “Impariamo dunque a non affrettarci””p 61

“Voi credete che la vogliamo la bomba? Dicono quelli che la fabbricano.
Non volerla non basta bisogna volere non farla” p 97

“Dal momento che l’atto non violento è una testimonianza di verità, la spiegazione dell’atto è essa stessa un atto e un dovere da riempire” p 129

“Umiltà nell’ordine internazionale. Che i cittadini e i capi delle nazioni accettino dei limiti alla sovranità e all’indipendenza nazionale a favore dell’autorità internazionale. Guai all’orgoglio anche nazionale” p 203

“E soprattutto vegliate, ve ne supplichiamo, sull’avvenire della nostra specie. Trattenete la mano dell’uomo che, in un momento di follia, tentasse di distruggere la civiltà umana” p 207

(3) Cfr. “Gesù e i Mercanti del Tempio” nel Commentaire de l’Evangile, cap XXV

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...