I congresso della Lid (1967) 10 Dicembre

(aggiornamento 5-9-20)
10
DIC 1967 

I congresso della Lid

CONGRESSO | – ROMA – 00:00 Durata: 15 ore 26 min

file 1

00 00 Mauro Mellini (Partito Radicale)
00 40 Porcina LID Torino
07 00 Mauro Mellini (Partito Radicale)
07 45 Rizzi LID Pesaro
13 14 Mauro Mellini (Partito Radicale)

10 Dicembre

13 53 Rita Bernardini nota redazionale (*)
14 00 Loris Fortuna, Psi
14 22 Conforto Associazione Giordano Bruno (*)
23 33 Loris Fortuna, Psi
24 20 Angelino di Mestre (*)
33 00 Loris Fortuna, Psi
34 00 onorevole Guidi Partito Comunista Italiano (*)
1 12 40 Loris Fortuna, Psi
1 13 10 Totarofila, LID di Bari (*)
1 28 25 Loris Fortuna, Psi
1 29 36 Bruno Segre (*)


file 2

00 00 Bruno Segre (*)
05 50 Loris Fortuna, Psi
06 10 Antonio Baslini PLI
18 38 Loris Fortuna, Psi
19 00 Rita Bernardini
19 02 Mauro Mellini (Partito Radicale)
1 02 59 Loris Fortuna, Psi
1 03 20 Claudio Villa
1 9 40 Loris Fortuna, Psi
1 10 20 Luca Boneschi, Partito Radicale
1 22 20 Loris Fortuna, Psi
1 23 08 Peppino De Filippo
1 27 14 Loris Fortuna, Psi
1 28 00 telegramma segretariato svizzero Associazione Liberi Professionisti Europei Segretario Carniello
1 28 33 Marino Pasquettaz LID Aosta

file 3
0 00 Marino Pasquettaz LID Aosta
6 00 Loris Fortuna, Psi
6 50 telegramma Ministro Luigi Mariotti Psi
7 00 telegramma Ariotto Bice presidente gruppo parlamentare Psi
7 10 Loris Fortuna, Psi
1030 Gianfranco Spadaccia
21 10 Loris Fortuna, Psi
23 56 Oratore non annunciato, LID di Bari (Totarofila?)
25 10 Marco Pannella, Partito Radicale
29 30 Loris Fortuna, Psi

xxx
31 rinizia dopo sospensione
33 10 … mozione …
38 05

intervento successivo, rappresentante LID di Genova 45
50 36
52 10 Loris Fortuna, Psi
52 44 Luisi mozione delegazione di Bari
1 06 54 Loris Fortuna, Psi
1 07 21 Mozione d’ordine Angelini
1 07 56 Loris Fortuna, Psi
Mozione delegazioni Belluno Firenze Venezia Mestre Udine Treviso Padova Pisa Luca Bologna Trento Catania
1 08 20 Casellati
1 20 15 Loris Fortuna, Psi
Vibo Valentia Torino Napoli
1 22 50 Anna Cattaneo
1 26 57 Loris Fortuna, Psi
1 27 42 Marco Pannella, Partito Radicale

file 4
Loris Fortuna, Psi
Mozione Rughini

saluto
Mellini
mozione
11 13 Loris Fortuna, Psi
16 30
16 31

26 30 Mellini
27 00 Marco Pannella, Partito Radicale
29 Loris Fortuna, Psi
30 ?? chiusura congresso
silenzio
(probabilmente inizia parte tagliata a fine file 3)

49 00 Marco Pannella, Partito Radicale

Guidi 59 guidi emendamento alla mozione generale
1 04 30 Marco Pannella, Partito Radicale
1 20 10 Loris Fortuna, Psi
1 20 22 Guidi
1 24 10 Loris Fortuna, Psi
1 24 20 Delegazioni Belluno ritiro mozione ed emendamento alla mozione generale
1 28 40 Fortuna
1 33 odg Mario Gutierrez approvato
1 35 15 …

file 5
Loris Fortuna, Psi (ripete intervento?=
1 13 28

Hong Kong: #sonoancheaffarinostri – Prosegue la campagna promossa da Radicali Lucani.

Hong Kong, Bolognetti: l'Associazione Radicali Lucani lancia la ...

Ecco l’elenco aggiornato delle adesioni

Hong Kong: #sonoancheaffarinostri – Prosegue la campagna promossa da Radicali Lucani.

Non siate timidi, comunicate la vostra adesione e inviate una foto a radicalilucani@gmail.com in cui mostrate un cartello con lo slogan della campagna: “Hong Kong: #sonoancheaffarinostri – Democrazia, Diritti Umani, Libertà. Sostengo la campagna promossa da Radicali Lucani”.

N.B. La campagna è sostenuta dalle redazioni di Lucanet WebTV e La Città

L’elenco aggiornato di coloro che hanno aderito:

  1. Maurizio Bolognetti, Segretario di Radicali Lucani, Consigliere Ass. Coscioni e membro del Consiglio generale del Partito Radicale

  2. Marco Cappato, Tesoriere Ass. Coscioni, già Eurodeputato Radicale

  3. Teresa Sirianni

  4. Rosanna Ennico

  5. Maria Antonietta Ciminelli

  6. Marialaura Garripoli

  7. Carlo Bossi

  8. Dino Paradiso

  9. Mario Bochicchio

  10. Sen. Gianni Pittella

  11. Sen. Giuseppe Moles

  12. Marcello Pittella, Consigliere regionale e già presidente della Giunta regionale di Basilicata

  13. Luca Braia, Consigliere regionale

  14. Lorenzo Strik Lievers, già deputato radicale

  15. Nicola Valluzzi, sindaco di Castelmezzano

  16. Gianluca Palazzo, sindaco di Rotondella

  17. Francesca Scopelliti, Presidente Fondazione Enzo Tortora

  18. Carlo Giordano

  19. Veronica Turiello, Consigliere comunale

  20. Vittorio Laviano

  21. Redazione di LucanetWebTv

  22. Redazione “La Città”

  23. Giulio Cainarca, Direttore RPL

  24. Mariapaola Vergallito, Direttore la Siritide

  25. Massimo Calenda

  26. Biagio Marzo

  27. Livia Cagnazzi

  28. Gianni Rubagotti, Segretario Associazione per l’Iniziativa Radicale “Myriam Cazzavillan”

  29. Nino Florenzano

  30. Erik Fortini

  31. Giuseppe Percoco

  32. Zelda Raciti

  33. Raoul Pacifici Guatteri

  34. Eleonora Gazziano

  35. Pierluigi Massimo Puglisi

  36. Domenico Muscolino, già sindaco di Castesaraceno

  37. Fabrizio Fiorini

  38. Carmine Cocozza, già sindaco di Auletta

  39. Giuseppe Natale

  40. Concetta Tropiano

  41. Massimo Mitidieri Creged

  42. Arturo Bonsignore

  43. Assunta Grippo

  44. Andrea Spinelli Barrile

  45. Giovanni Parisi

  46. Rossella Costantini

  47. Carmine D’Elia

  48. Francesco Morelli

  49. Elisabetta Cardani

  50. Elisa Corra

  51. Emanuele De Gasperis

  52. Massimo Celoro

  53. Nicheo Cervone

  54. Maria Elena Lacquaniti

  55. Cavallo Nicola

  56. Italo Grillo

  57. Biagio Velardi

  58. Diodoro Colarusso

  59. Angelo Bianco, Consigliere comunale

  60. Umberto Limongelli

  61. Antonio Di Sanza, già consigliere regionale

  62. Alessandro Bolognetti

  63. Carmine Vaccaro, già segretario regionale Uil Basilicata

  64. Maria Carmela De Stefano

  65. Minni Pace

  66. Loredana Scaiano

  67. Rosa Quasibene

  68. Enzo Bonavita alias Enzo Bon

  69. Enrica Cafferi

  70. Michele Latorraca

  71. Bittoriu Saba Ispaneddu

  72. Sergio Ragone

  73. Rosanna Conte

  74. Walter Devetak

  75. Patrizia Malaspina

  76. Anna Bellamacina

  77. Nicola Timpone

  78. Mimino Ricciardi, Consigliere comunale

  79. Paride Leporace

  80. Floriana Matuela

  81. Giovanni Passariello

  82. Domenico D’Alelio

  83. Claudia Zantedeschi

  84. Rosanna Lobefalo

  85. Paolo Sinisgalli

  86. Leonardo Pisani

  87. Vincenzo Destino

  88. Giovanni De Santis, Consigliere comunale

  89. Ernesto Caccavale, già Eurodeputato

  90. Sabrina Caporale

  91. Eugenio Monico

  92. Nuccia Decio

  93. Pino Bruno

  94. Emanuela Coppola

  95. Paolo D’Aleo

  96. Antonio Massaro

  97. Palma Passaniti

  98. Eugenio Aceto, Consigliere comunale

  99. Giancarlo Laboranti

  100. Egidionicola Ponzo, già sindaco di Latronico

  101. Lucia Liberatore

  102. Paolo D’Ambrosio

  103. Alessio Alberti

  104. Michele Macelletti

  105. Sabatino Savaglio

  106. Luca Radice

  107. Silvia Speranzon

  108. Francesco Ricco

  109. Rosa Arena

  110. Benedetta (studentessa scuole medie)

  111. Filippo Pucci

  112. Laura Mastroberardino

  113. Francesca Pontani

  114. Mario Marra

  115. Bruno Fimiani

  116. Danilo Carbone

117. Enrico Marotta

118. Rachele Pollastrini

119. Rosanna Conte

120. Giuseppe Melillo

121. Giorgio Marchi

122. Giuseppe Inzizza

123. Marco Lamperti

124. Paolo Asteriti

125. Rossana Tessitore

126. Fabio Staiano

127. Flavio Del Soldato

128. Elisabetta Ratti

129. Associazione Enzo Tortora Radicali Milano

130. Luciano Roffi

131. Andrea Carbini

132. Federico Tantillo

133. Giorgia Quisco

134. Alessandro De Chirico, consigliere comunale

Bolognetti: Il modello cinese? Un orwelliano regime totalitario che nega democrazia, diritti umani, libertà.

Ricevo da Bolognetti e copioincollo aggiungendo solo una vignetta presa da un articolo sulla campagna in corso

sonoancheaffarinostri, crescono adesioni a campagna su e per Hong ...

Bolognetti: Il modello cinese? Un orwelliano regime totalitario che nega democrazia, diritti umani, libertà.

Hong Kong: crescono le adesioni alla campagna #SONOANCHEAFFARINOSTRI”, promossa da Radicali Lucani.

Di Maurizio Bolognetti, Segretario di Radicali Lucani, membro del Consiglio generale dell’Associazione Coscioni e membro del Consiglio generale del Partito Radicale.

Cresce come un fiume in piena l’elenco di coloro che in queste ore stanno dando la loro adesione alla campagna su e per Hong Kong #SONOANCHEAFFARINOSTRI, promossa dall’Associazione Radicali Lucani. Verrebbe da dire che monta e cresce il fronte di chi ne ha abbastanza di una realpolitik foriera di disastri, poco reale e poco politica. Mentre agenzie e siti, giornali e tv mostrano i volti insanguinati dei giovani manifestanti di Hong Kong, manganellati e arrestati da un regime che sta mostrando il suo vero volto e la sua vera natura, cresce una resistenza e un dato di lotta e resilienza. La resistenza di chi ha deciso di metterci la faccia, di chi mette testa e cuore al servizio di una causa: quella dei diritti umani. I Di Maio e i Petrocelli d’Italia e d’Europa stanno mostrando il volto di un potere miope, di democrazie reali, che diventano complici, come già avvenuto troppe volte in passato, di regimi autoritari che soffocano democrazia e libertà, diritti civili e politici. Il senatore lucano Vito Petrocelli, ahinoi, viaggiando nella scia del percorso tracciato dal Ministro Di Maio, nelle scorse ore ha affermato che “la Cina ha diritto di garantire l’ordine pubblico”. Il senatore Petrocelli evidentemente ha un concetto dei diritti che si sposa alla perfezione con quello dei totalitarismi di ogni tempo. L’ordine che il regime di Pechino vuole imporre ad Hong Kong è l’ordine che già da tempo ha imposto a un miliardo e quattrocento milioni di cinesi. Un ordine che consente un’unica libertà: quella di consumare. Un ordine a suon di manganellate e di arresti, di purghe e di gulag. Il regime cinese, che qualcuno vorrebbe far assurgere a modello, è questo ed è questo che si nasconde sotto la maschera di sorrisi affabili. Il Movimento 5 stelle, a quanto pare, si è definitivamente perso sulla Via della Seta e Di Maio, Grillo e Petrocelli, in una ideale ricostruzione dei fatti di piazza Tienanmen, potremmo collocarli all’interno dei carri armati dell’Esercito Popolare di Liberazione che nel 1989 massacrò, in nome dell’ordine, migliaia di cittadini inermi. Agli utili idioti, che oggi diventano megafono della voce di Wang Yi e Xi Jinping, diciamo che si stanno trasformando in zerbino di un regime orwelliano, che tratta la vita umana, per citare lo scrittore Fang Fang, come sporcizia. Verrebbe da chiedersi, anche alla luce di narrazioni cinesi che prendono corpo nel nostro paese, se a qualcuno non piacerebbe importare un po’ di ordine in stile PCC anche da noi. A chi tace e acconsente, a chi chiude gli occhi per non vedere, a chi è complice magari per mera ignavia, a chi ci vorrebbe muti e silenti, a chi prova a trincerarsi dietro la non ingerenza, noi diciamo che #SONOANCHEAFFARINOSTRI.

Noi tendiamo la mano ai nostri fratelli cinesi oppressi dai Satrapi del PCC.

Noi non intendiamo tacere di fronte alla violazione di elementari diritti umani.

Noi ci schieriamo dalla parte di coloro che a Hong Kong difendono democrazia, libertà e diritti umani.

Noi chiediamo al governo cinese di liberare i dissidenti arrestati.

Noi chiediamo al nostro governo di non rendersi ulteriormente complice di un regime totalitario.

Noi diciamo che la Cina “non ha il diritto di garantire l’ordine pubblico”, se l’ordine pubblico rappresenta la foglia di fico e la menzogna che serve a giustificare repressione, violenza, purghe e gulag. Noi diciamo no a un’altra Tienanmen.

Segue elenco integrale di coloro che hanno aderito alla campagna #SONOANCHEAFFARINOSTRI, promossa dall’Associazione Radicali Lucani.

Tra le ultime adesioni pervenute: Marcello Pittella (Consigliere regionale e già Presidente della Giunta regionale di Basilicata), Luca Braia (Consigliere regionale), Marco Lamperti (consigliere comunale), Laura Mastroberardino (giornalista), Dino Paradiso (attore), Lorenzo Strik Lievers (già deputato e senatore)

1. Maurizio Bolognetti

2. Marco Cappato

3. Teresa Sirianni

4. Rosanna Ennico

5. Maria Antonietta Ciminelli

6. Marialaura Garripoli

7. Carlo Bossi

8. Dino Paradiso

9. Mario Bochicchio

10. Sen. Gianni Pittella

11. Sen. Giuseppe Moles

12. Lorenzo Strik Lievers

13. Nicola Valluzzi

14. Gianluca Palazzo

15. Carlo Giordano

16. Veronica Turiello

17. Vittorio Laviano

18. Redazione di LucanetWebTv

19. Redazione “La Città”

20. Giulio Cainarca

21. Mariapaola Vergallito

22. Massimo Calenda

23. Biagio Marzo

24. Marcello Pittella

25. Livia Cagnazzi

26. Gianni Rubagotti

27. Nino Florenzano

28. Erik Fortini

29. Giuseppe Percoco

30. Zelda Raciti

31. Raoul Pacifici Guatteri

32. Eleonora Gazziano

33. Pierluigi Massimo Puglisi

34. Domenico Muscolino

35. Fabrizio Fiorini

36. Carmine Cocozza

37. Giuseppe Natale

38. Concetta Tropiano

39. Massimo Mitidieri Creged

40. Arturo Bonsignore

41. Assunta Grippo

42. Andrea Spinelli Barrile

43. Giovanni Parisi

44. Rossella Costantini

45. Carmine D’Elia

46. Francesco Morelli

47. Elisabetta Cardani

48. Elisa Corra

49. Emanuele De Gasperis

50. Massimo Celoro

51. Nicheo Cervone

52. Maria Elena Lacquaniti

53. Cavallo Nicola

54. Italo Grillo

55. Biagio Velardi

56. Diodoro Colarusso

57. Angelo Bianco

58. Umberto Limongelli

59. Antonio Di Sanza

60. Alessandro Bolognetti

61. Carmine Vaccaro

62. Maria Carmela De Stefano

63. Minni Pace

64. Loredana Scaiano

65. Rosa Quasibene

66. Enzo Bonavita alias Enzo Bon

67. Enrica Cafferi

68. Michele Latorraca

69. Bittoriu Saba Ispaneddu

70. Sergio Ragone

71. Rosanna Conte

72. Walter Devetak

73. Patrizia Malaspina

74. Anna Bellamacina

75. Nicola Timpone

76. Mimino Ricciardi

77. Paride Leporace

78. Floriana Matuela

79. Giovanni Passariello

80. Francesca Scopelliti

81. Domenico D’Alelio

82. Claudia Zantedeschi Zantedeschi

83. Rosanna Lobefalo

84. Paolo Sinisgalli

85. Leonardo Pisani

86. Vincenzo Destino

87. Giovanni De Santis

88. Ernesto Caccavale

89. Sabrina Caporale

90. Eugenio Monico

91. Nuccia Decio

92. Pino Bruno

93. Emanuela Coppola

94. Paolo D’Aleo

95. Antonio Massaro

96. Palma Passaniti

97. Eugenio Aceto

98. Giancarlo Laboranti

99. Egidionicola Ponzo

100. Lucia Liberatore

101. Paolo D’Ambrosio

102. Alessio Alberti

103. Michele Macelletti

104. Luca Braia

105. Sabatino Savaglio

106. Luca Radice

107. Silvia Speranzon

108. Francesco Ricco

109. Rosa Arena

110. Benedetta (studentessa scuole medie)

111. Filippo Pucci

112. Laura Mastroberardino

113. Francesca Pontani

114. Mario Marra

115.Bruno Fimiani

116. Danilo Carbone

117. Enrico Marotta

118. Rachele Pollastrini

119. Rosanna Conte

120. Giuseppe Melillo

121. Giorgio Marchi

122. Giuseppe Inzizza

123. Marco Lamperti

I congresso della Lid (1967)

09 DIC 1967

I congresso della Lid

CONGRESSO | – ROMA – 00:00 Durata: 14 ore 9 min

https://www.radioradicale.it/scheda/56507/i-congresso-della-lid

file 1
00 00 Mauro Mellini (Partito Radicale)
04 50 Ludovico Gatto (PRI)
09 36 Mauro Mellini (Partito Radicale)
10 12 Venerio Accreman (PCI)
Mauro Mellini (Partito Radicale)
30 00 Mario Berutti, avvocato
53 35 Mauro Mellini (Partito Radicale)
54 30 Padre Ambrogio Melzi, parroco ortodosso Alghero
1 20 00 Mauro Mellini (Partito Radicale)
telegramma Ugo La Malfa
1 21 50 Renato Ballardini (PSIUP)

file 2
15 30 Mauro Mellini (Partito Radicale)
telegramma Lega Francese Insegnamento
telegramma Franco Zappa PSIUP Presidente Commissione Giustizia Camera dei Deputati
telegramma Senatrice Tullia Romagnoli Carrettoni
telegramma on Tristano Codignola PSIUP
telegramma Vittorio Maldini PSIUP di Bergamo
telegramma Vittorio Martuscelli PSIUP
18 40 ???
19 00 Mauro Mellini (Partito Radicale)
telegramma sen Paolo Vittorelli
19 46 Luigi Anderlini (PCI)
32 18 Mauro Mellini (Partito Radicale)
33 00 Paolo Alatri (PCI)
39 05 Mauro Mellini (Partito Radicale)
39 26 Lelio Basso (PSIUP)
49 pausa
4920 riprende
1 07 07  Mauro Mellini (Partito Radicale)
1 08 07 Maria Adele Crocioni Michelini Comitato per l’affermazione dei diritti della donna, LID Bologna,
1 17 40  Mauro Mellini (Partito Radicale)
1 18 18 Salardi LID Livorno
1 29 30 Mauro Mellini (Partito Radicale)
1 29 50 Ada Picciotto, avvocato

file 3
00 00 Ada Picciotto, avvocato (riprende)
7 25 Mauro Mellini (Partito Radicale)
7 45 Salvi, iscritto alla LID residente a Parigi
9 52 Mauro Mellini (Partito Radicale)
10 20 Mazzotti
26 45 Mauro Mellini (Partito Radicale)
27 10 Nicola Marino LId palermo
47 00
47 57 riprende
51 20 Mauro Mellini (Partito Radicale)
52 50 Marco Pannella
54 10 Mauro Mellini (Partito Radicale)
55 17 Carlo Oliva
1 05 50 Mauro Mellini (Partito Radicale)
1 6 10 Marino1 1
0 55 Mauro Mellini (Partito Radicale)
1 11 32 Totarofila di Bari
1 12 00 Mellini
1 12 20 Nobile
illustrazione Mozione
1 14 55 ?
1 15 00 Maria Adele Crocioni Michelini Comitato per l’affermazione dei diritti della donna, LID Bologna,
1 15 47 Mauro Mellini (Partito Radicale)
1 16 08 Marco Pannella
1 16 37 Mauro Mellini (Partito Radicale)
mozione d’ordine istituzione commissioni mozione, statuto, elezione organi (Mariani Mazzotti Bologna)
1 17 49 Marco Pannella
1 27 17 Mazzotti
1 30 30 Mauro Mellini (Partito Radicale)
votazione respinta
1 31 20 Anna Cattaneo LID Vibo Valentia (*)

file 4

00 00 Mauro Mellini (Partito Radicale)
00 40 Porcina LID Torino
07 00 Mauro Mellini (Partito Radicale)
07 45 Rizzi LID Pesaro
13 14 Mauro Mellini (Partito Radicale)

10 Dicembre

13 53 Rita Bernardini nota redazionale (*)
14 Oratore della presidenza non annunciato
14 22 Conforto Associazione Giordano Bruno (*)
23 33 Oratore della presidenza non annunciato
24 20 Angelino di Mestre (*)
33 00 Oratore della presidenza non annunciato
34 00 onorevole Guidi Partito Comunista Italiano (*)
1 12 40 Oratore della presidenza non annunciato
1 13 10 Totarofila, LID di Bari (*)
1 28 20 Oratore della presidenza non annunciato
1 29 36 Bruno Segre (*)

(*) non presente sulla scheda

 

#AuguriMarco, un piccolo regalo per i tuoi 90 anni

butta8Domani Marco Pannella avrebbe compiuto 90 anni e vogliamo essere tra i primi a fargli gli auguri con un piccolo regalo.

Grazie alla collaborazione con la Associazione Milano Vapore di Giampaolo Berni annunciamo che il 19 maggio sera, non potendo fare incontri fisici, ci sarà una diretta facebook per ricordarlo dal titolo “”Marco Pannella e l’amore per lo Stato di Diritto” nell’ambito degli incontri fatti via internet da quella associazione.

Ha già dato la sua disponibilità a esserci il Professor Lorenzo Strik Lievers, già parlamentare radicale, e Giampaolo Berni Presidente della Associazione Milano Vapore.

Altri dettagli sulla serata arriveranno in seguito sull’evento facebook.

 

 

 

 

[Comunicato] I digiuni sono solo rinviati, come il referendum

Risultato immagini per a subitoA seguito del rinvio a data da destinarsi sospendiamo ma non terminiamo la nostra azione nonviolenta.
Infatti rimane tutt’ora apertissimo il problema della assenza di informazione su un referendum che cambia il cuore della Costituzione.
Allego di nuovo il calendario dei digiuni per come doveva essere per ringraziare tutti i partecipanti a questa iniziativa.

A presto, anzi, a subito
Gianni Rubagotti

[Comunicato] Il calendario dei digiuni

Oggi inizia il weekend di digiuni.
Marco Costantini, militante radicale digiuna da venerdì a domenica

oggi
Pier Paolo Ferralis Antonelli, militante radicale
Claudio Maria Mori, attivista radicale e 5 stelle

venerdì 6
Enrico Borg ex consigliere provinciale
Francesca Berté
Paolo D’Ambrosio, militante radicale venerdì

sabato
Francesco Monelli, tesoriere Associazione per l’Iniziativa Radicale “Myriam Cazzavillan”
Liliana Teodora Matano
Rossana Tessitore
Gianni Rubagotti, segretario Associazione per l’Iniziativa Radicale “Myriam Cazzavillan”
Liliana Teodora Matano
Ilda Sangalli Riedmiller responsabile settore Integrazione Comunità, Partito Socialista Italiano
Franco Levi, militante radicale

domenica
Francesca Pontani consigliere comunale Monza
Alessio Alberti consigliere comunale Desio
Elisa Ratti consigliere comunale Lissone
Domenico Iglina

lunedì
Francesco De Lucia, Segretario provinciale Psi Bergamo
Gianpietro DONI, un liberale, Monza

mercoledì
Zelda Raciti

APPELLO AI MILITANTI 5 STELLE E A TUTTI PER UN DIGIUNO PER RINVIARE IL REFERENDUM

L'immagine può contenere: 1 persona, il seguente testo "Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo. Gandhi"Questo weekend fate un giorno di digiuno con noi

APPELLO AI MILITANTI 5 STELLE E A TUTTI PER UN DIGIUNO PER RINVIARE IL REFERENDUM

ll 29 marzo i pochi cittadini che lo sanno avranno il diritto di decidere per tutti su un referendum costituzionale relativo al numero dei parlamentari.

Quando i padri costituenti hanno pensato di ridare ai cittadini il diritto di voto perso sotto il fascismo, sapevano molto bene che per ben deliberare bisogna ben conoscere, e, difatti, in più articoli della Costituzione hanno previsto il diritto alla libertà di stampa, di professare le nostre opinioni e confrontarle con le altre, attraverso partiti e associazioni.

La democrazia è confronto o non è democrazia.

Ecco perché noi crediamo che, qualunque sia l’esito referendario che vogliamo, sia Sì o sia no, sarebbe meglio perdere dopo un mese e più di dibattito serrato nel paese (che farebbe crescere il paese) discutendo su cosa deve essere il Parlamento e la democrazia rappresentativa che vincere nel silenzio stabilendo come normale questo metodo di decidere.

Ecco perché questo fine settimana osserveremo un giorno di digiuno per chiedere il rinvio di questo appuntamento elettorale a seguito di uno stop oggettivo della campagna non solo nel nord a causa dell’emergenza corona virus.

Emergenza che dove non ha vietato assemblee pubbliche ha portato i cittadini a disertarle.

Ecco perché invitiamo voi che in questa riforma credete sinceramente a unirvi a noi in questa iniziativa nonviolenta per (ri)conquistare il diritto a spiegare al paese perché la ritenete necessaria per i cittadini.

Marco Costantini, militante radicale digiuna da venerdì a domenica

Enrico Borg, già consigliere provinciale a Milano

Francesca Pontani, consigliere comunale a Monza,

Alessio Alberti, consigliere comunale a Desio,

Ely Ratti, consigliere comunale a Lissone,

Francesco De Lucia, Segretario provinciale Psi Bergamo

Ilda Sangalli Riedmiller responsabile settore Integrazione Comunità, Partito Socialista Italiano

Franco Levi, militante radicale

Francesca Bertè

Francesco Monelli, tesoriere Associazione per l’Iniziativa Radicale “Myriam Cazzavillan”

Gianpietro DONI, un liberale, Monza

Claudio Maria Mori, attivista radicale e 5 stelle

Liliana Teodora Matano

Pier Paolo Ferralis Antonelli, militante radicale

Rossana Tessitore

Domenico Iglina

Zelda Raciti

Paolo D’Ambrosio, militante radicale

Gianni Rubagotti, segretario Associazione per l’Iniziativa Radicale “Myriam Cazzavillan”

Sciascia: Del Corno accetta la proposta

“Gentile dr. Rubagotti,

rispondo a nome dell’Assessore Del Corno per comunicarle che inseriremo il nominativo di Leonardo Sciascia tra le proposte di intitolazioni toponomastica meritevoli di attenzione e seguito positivo.

Colgo l’occasione per salutare cordialmente”

Il Giornale, pagina 1 delle pagine Milanesi 13 2 20

Grazie ad Alberto Giannoni per aver seguito la vicenda

Sul Giornale di oggi la lettera di Albertini per ricordare Sciascia a Milano

10-02-20 Seconda pagina delle pagine milanesi del Giornale e richiamo in prima delle stesse

1

2

3

Si è accennato della notizia alla rassegna Stampa e Regime di Radio Radicale

L’articolo è presente anche sulla versione online del Giornale

https://www.ilgiornale.it/news/milano/ricordare-sciascia-milano-1824223.html

Infine il testo originale del Comunicato

[Comunicato] L’ex-sindaco Albertini e Strik Lievers: un luogo per pensare e per Sciascia

Lettera aperta al Sindaco che ha tra le prime firme Gabriele Albertini, già Sindaco di Milano, eurodeputato e senatore, Lorenzo Strik Leavers, già deputato e senatore radicale e altri

LETTERA APERTA: UN LUOGO DI MILANO PER SCIASCIA E PER RIFLETTERE

Gentile Sindaco Sala,

il 30 novembre dello scorso anno è stato il trentesimo anniversario della morte di Leonardo Sciascia. L’8 gennaio del prossimo anno avrebbe compiuto 100 anni.
Sua è la iscrizione per Enzo Tortora al Famedio di Milano e sua è la introduzione alla edizione della Storia della Colonna Infame di cui sempre Tortora ha voluto una copia accanto alle sue ceneri.
Per il resto nulla in città porta il suo nome.
Sciascia ha molto amato e divulgato 2 grandi scrittori milanesi: Stendhal e Alessandro Manzoni. Ha aiutato a vedere nei Promessi Sposi non un romanzo moraleggiante ma una chiave per spiegare il nostro paese molto meglio di tanti libri di storia.
Il suo sapere non era per lui un privilegio aristocratico ma in maniera forse più meneghina che siciliana missione civile.
Quando ancora molti negavano l’esistenza della mafia scriveva che la palma va a nord prevedendo che il problema se non risolto là ci avrebbe raggiunti.
Prima di tangentopoli ci ha ricordato che la lotta per la legalità tale non è se non rispetta essa per prima la legge, lo stato di diritto e i diritti dell’imputato.
Per questi è molti altri motivi crediamo che questo anno a cavallo fra questi 2 anniversari sia quello giusto perché Milano decida che il prossimo giardino o la prossima scuola o la prossima biblioteca che avrà bisogno di un nome avrà l’onore di ricordare Leonardo Sciascia.
Questi sono i tipi di luoghi dove la sua memoria ci può aiutare a fermarci e a riflettere mettendo da parte il fanatismo, le urla (senza dimenticare quelle manzoniane) a favore della analisi nel rispetto del l’interlocutore e della realtà.
E se sarà un piccolo giardino o una piccola scuola o una piccola biblioteca di periferia tanto meglio.
Perché lì Sciascia potrà incontrare più facilmente le vittime anche solo potenziali del potere quando in ogni sua forma fa della ragione non la via maestra ma il nemico

Gabriele Albertini, già Sindaco di Milano, eurodeputato e senatore
Lorenzo Strik Leavers, già deputato e senatore radicale
Enrico Borg, già consigliere provinciale
Gianni Rubagotti, Segretario della Associazione per l’Iniziativa Radicale “Myriam Cazzavillan”
Andrea Bonetti a nome del comitato “l’8 x Milano” di “Italia Viva”
Davide Romano, già assessore alla cultura della Comunità Ebraica di Milano
Maurizio Pistorio, insegnante di lettere dell’Istituto Vespucci di Milano